PsicoWorking

Rientro in … movimento

Pubblicato il 23 settembre, 2016

scarpe ginnastica
di Alessandra D’Ippolito   Psicologa – Psicoterapeuta

 

Rientrare dalle vacanze alla routine della vita quotidiana è spesso fonte di stress. I ritmi sonno veglia si diversificano molto da quelli a cui ci eravamo abituati nelle settimane di vacanza e lo stesso può succedere per i ritmi alimentari, adattati alle giornate in spiaggia o alle scarpinate in montagna. Per rispettare di più i primi, meglio rientrare un giorno prima e creare un tempo di “decompressione” prima di ributtarci negli orari lavorativi.  Inoltre, può aiutare la prospettiva di una domenica all’aperto, in un parco cittadino, o una mezza giornata in piscina, se il tempo lo consente, per non abbandonare del tutto l’idea di libertà, anche psicofisica, sperimentata in vacanza.

Diversamente può capitare che la vacanza sia stata un momento di “disinibizione” dai vincoli delle regole nutrizionale a cui abitualmente ci sottoponiamo e l’estate abbia aggiunto qualche centimetro al nostro giro-vita, per la troppa indulgenza verso gelati o leccornie varie. Ricordiamoci più spesso di frutta e verdura nella lista della spesa… la troveremo più facilmente nel nostro frigo alla sera, al momento in cui rientriamo, probabilmente, affamatissimi!!!

L’attività motoria, che nella bella stagione, tende ad essere potenziata, con i primi freddi e soprattutto la pioggia, diventa più difficile da praticare. Tutto questo rende l’avvicinarsi della stagione autunnale un momento potenzialmente critico, se non affrontato con le opportune risorse. Pensate che uno studio recente, pubblicato da JAMA (Journal of American Medical Association), rileva fortissime correlazioni tra la pratica di attività fisica regolare e non eccessiva (cioè non agonistica) e la minor probabilità di contrarre ben 26 tipi di cancro (13 in maniera più incisiva). Continua a leggere…


EQUALITY: le Marche accolgono i minori

Pubblicato il 9 agosto, 2016

MANI E CUOREPsicoworking è lieto di promuovere l’iniziativa della società OFH srl che apre a Monte Vidon Corrado, ridente cittadina delle Marche (Fermo), una nuova casa per i minori non accompagnati dal nome suggestivo e programmatico “EQUALITY“. E una bellissima struttura indipendente, rinnovata e curata nei minimi dettagli dalla coordinatrice Dott.ssa Simonetta Leonardi ed accoglie 8 minori ambosessi di età compresa tra i 6 e 18 anni, in linea con i regolamenti regionali che prevedono servizi di tipo residenziale per soggetti in età minore. Dopo “OPPORTUNITY“, la comunità educativa sorella, sita in Umbria a Guardea (TR), ed aperta lo scorso anno da OFH, la società si orienta sempre più consapevolmente nel settore dei servizi dell’accoglienza e dell’integrazione dei minori, provenienti da situazioni familiari e economiche critiche o svantaggiate, dai Paesi in guerra o in emergenza sociopolitica.

“le comunità residenziali caratterizzate da una dimensione di vita di tipo familiare che, nell’accoglienza dei minori, integrano o sostituiscono temporaneamente le funzioni genitoriali, familiari compromesse, offrendo al minore un ambiente socio-educativo-relazionale in cui ogni soggetto possa sviluppare ed esprimere la sua personalità ed ottimizzare tutte le proprie risorse e capacità”.

Entrambe le Comunità Educativa per minori che hanno la finalità sia di offrire immediata disponibilità all’ accoglienza in emergenza di minori senza fissa dimora, in situazione di disagio, abbandono, precarietà, segnalati dagli organi competenti, sia di evitare il rischio di disagio personale e devianza sociale, sia di garantire interventi che consentano il raggiungimento delle condizioni atte a favorire il rientro nell’ambiente familiare e l’integrazione sociale.

PER CONTATTI:

COMUNITA’ EQUALITY Monte Vidon Corrado (Fermo)

tel. +39 3929123874

COMUNITA’ OPPORTUNITY Guardea (Terni)

tel. +39 3664563674

Continua a leggere…


Pagina Successiva »