Il processo della selezione del personale si pone come obiettivo quello di capire gli interessi e i punti di vista del candidato su particolari temi relativi all’attività da svolgersi in azienda e si deve intendere come un’attività fortemente integrata con il contesto aziendale di riferimento.

 E’ molto importante un sistema di comunicazione circolare con gli altri settori aziendali per poter selezionare i candidati non soltanto “ migliori”, ma anche più adeguati alla specifica realtà dell’azienda, i più vicini alla cultura dell’organizzazione. L’obiettivo del selezionatore è quello di comprendere se esiste un vero interesse del candidato per le mansioni che potrebbe ricoprire, se da parte dello stesso c’è, soprattutto, la motivazione ad apprendere e ad approfondire le sue competenze e la capacità  di mettersi in gioco con passione e motivazioni proprie.

L’attività di ricerca del potenziale collaboratore è caratterizzata da un’attenta lettura delle sue esperienze, dalla sua formazione scolastica e lavorativa, dall’analisi della sua crescita e del suo potenziale senza mai perdere di vista il contesto organizzativo nel quale lo stesso dovrà essere inserito. Può avvenire in diverse fasi e attraverso strumenti come l’intervista, il colloquio, i test, i questionari.